verdi del trentino
    Lucia Coppola - attività politica e istituzionale
    Legislatura provinciale
2023-2028
attività consiliare

  Legislatura provinciale
2018-2023
attività consiliare

Comune di Trento
dal 2008 al 2018
attività consiliare

articoli
dalla stampa
dal 2020 al 2023

articoli
dalla stampa
dal 2014 al 2019

articoli
dalla stampa
dal 2008 al 2013

   

torna a precedente

 

 HOMEPAGE

  I VERDI
  DEL TRENTINO

  
  CHI SIAMO

  STATUTO

  REGISTRO CONTRIBUTI

  ORGANI E CARICHE

  ASSEMBLEE
  CONFERENZE STAMPA
  RIUNIONI


 ELETTI VERDI

  PROVINCIA DI TRENTO

  COMUNITÀ DI VALLE

  COMUNE DI TRENTO

  ALTRI COMUNI


 ELEZIONI

  STORICO DAL 2001


 ARCHIVIO

  ARTICOLI

  DOSSIER

  CONVEGNI

  INIZIATIVE VERDI

  PROPOSTE VERDI

  BIBLIOTECA

  GALLERIA FOTO

  

     



Trento, 25 gennaio 2022
Affido culturale: un’opportunità contro la povertà educativa
Proposta di mozione presentata da Lucia Coppola
consigliera provinciale/regionale Gruppo Misto/Europa Verde

Ci sono luoghi in cui i bambini esplorano la realtà e apprendono cose. Luoghi necessari alla loro crescita, al loro personale bagaglio di conoscenza e cultura, al loro stare al mondo con consapevolezza. Ma ci sono anche bambini che in quei luoghi non ci vanno mai, vuoi per mancanza di cultura della famiglia stessa, vuoi per mancanza di possibilità economiche.

Succede, allora, che un museo o un cinema, un teatro o una libreria, corra il rischio di diventare appannaggio solo dei più fortunati. Come fare? Da qui nasce l’affido culturale.

Città come Napoli, Roma, Bari, Modena e ora Milano – Municipio 8, realizzano un insieme di fruizioni culturali condivise, tramite le quali famiglie-risorsa e famiglie-destinatarie stringono un patto.

L’idea di fondo è molto semplice. Un genitore, che abitualmente porta i suoi figli al cinema, a teatro, al museo o in libreria, ci porta anche un bambino – eventualmente con un membro della famiglia di quest’ultimo – che in questi luoghi non ci entrerebbe per differenti cause. Si realizza così un insieme di fruizioni culturali condivise, tramite le quali famiglie-risorsa e famiglie-destinatarie stringono un Patto Educativo. Dove è applicato il progetto affido culturale alimenta i Patti Educativi affidando alle famiglie-risorsa una dotazione di “e-ducati”, una moneta virtuale solidale, con cui pagare i biglietti di accesso a luoghi della cultura convenzionati ad hoc: cinema, teatri, musei etc., i quali così si aggiungono fattivamente alla comunità educante. Le transazioni in e-ducati viaggiano su una app appositamente realizzata, che facilita il monitoraggio delle attività, oltre che il fundraising di progetto.

Tutto ciò premesso

il Consiglio della Provincia autonoma di Trento
impegna la Giunta provinciale:

a valutare la possibilità di organizzare, di concerto con i Comuni e le associazioni ed enti interessati, un progetto di affido culturale in modo da colmare la povertà educativa di quei bambini che non hanno la fortuna di avere una famiglia o dei genitori in grado (economicamente, ma non solo) di accompagnarli in un museo, a teatro, al cinema, o semplicemente a fare un giro tra gli scaffali di una libreria e quindi privandoli in parte del diritto di crescere e di seguire i loro sogni e le loro prospettive di vita, presente e futura.

      Lucia Coppola

LUCIA COPPOLA

BIOGRAFIA
E CONTATTI


  
   

© 2000 - 2024
EUROPA VERDE
VERDI DEL TRENTINO

webdesigner:

m.gabriella pangrazzi
 
 

torna su